Biodiversità, salve le direttive Habitat e Uccelli

Il report “Mid term review” della Strategia sulla biodiversità al 2020 è stato approvato dal Parlamento Europeo, anche se ci dovrà essere il voto definitivo.

La biodiversità è un "mondo" meraviglioso

La biodiversità è un “mondo” meraviglioso

Con grande soddisfazione degli ambientalisti, si è scelto di difendere le direttive già esistenti, rafforzarle e applicarle rigorosamente in tutti i paesi dell’Unione europea.
Salve quindi le direttive Habitat e Uccelli che consentono di tutelare le specie e gli habitat più preziosi d’Europa. Queste norme, se correttamente applicate, permetteranno ad esempio di recuperare alcune specie in via di estinzione e consentiranno di salvaguardare il grande patrimonio di biodiversità delle varie nazioni Ue.
Già 500mila cittadini europei hanno sottoscritto l’anno scorso la petizione internazionale, convinti che le direttive Uccelli e Habitat sono essenziali per il mantenimento della biodiversità.
Wwf, Legambiente, Lipu e Enpa chiedono che l’Italia ne tenga conto e agisca di conseguenza:
Il voto con cui il Parlamento Europeo, su impulso della Commissione, ha confermato a larghissima maggioranza le Direttive ‘Uccelli’ e ‘Habitat’, esprimendosi anzi per una loro piena implementazione, rappresenta per i Paesi dell’Unione una chiara indicazione strategica. Sull’onda di questo voto l’Italia abbandoni una volta per tutte la lunga tradizione che la vede “maglia nera” in queste materie e si impegni in quella svolta tanto attesa dall’opinione pubblica, già da tempo protagonista di una vera rivoluzione culturale a favore dell’ambiente e degli animali” ha dichiarato Annamaria Procacci, responsabile Enpa per biodiversità e cambiamento climatico.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Connect with Facebook